NEWS & BLOG

NEL SEGNO DEL CORONAVIRUS


UNA LETTURA INTERPRETATIVA DEL TEMA ASTROLOGICO IN TEMPO DI EPIDEMIA DA CORONAVIRUS






PREMESSE


In riferimento alla situazione italiana e mondiale relativa alla pandemia da Coronavirus, non è facile pensare ad una carta evento di tipo astrologico che rappresenti il tutto.


Difficile trovare una data ed un’ora che siano veramente significativi di un evento che è iniziato in un altro continente (o almeno così si crede) e che in qualche modo sta condizionando la vita di intere nazioni e di tutti i popoli della Terra. Gli aspetti generali che si possono estrapolare dalla situazione sono:


  1. Sanitari. Trattasi di una epidemia di origine virale che provoca nei casi più gravi, febbre, bronchite e polmonite. Nei soggetti deboli potrebbe sopraggiungere la morte. La grande distribuzione del virus nell’ambiente e la notevole contagiosità ha fatto si che il numero dei contagiati sia altissimo e, in proporzione, anche il numero di decessi per causa diretta o indiretta sia rilevante. Valutiamo quindi: ALBERO RESPIRATORIO, SISTEMA IMMUNITARIO, CONTAGIO, QUARANTENA.

  1. Sociali. Effetto della epidemia è stato quello di isolare le persone nelle proprie case e città. Dover svolgere le proprie attività necessarie dovendo giustificare alla polizia qualsiasi decisione e spostamento. Code fuori agli esercizi commerciali. Impossibilità di stare all’aria aperta. Sepolture di parenti morti in totale solitudine e senza riti religiosi. Valutiamo: SENSO DI PRIGIONIA, STATO DI POLIZIA.

  1. Economici. La chiusura della stragrande maggioranza delle attività commerciali, industriali e di servizi ha generato il collasso di chi era in difficoltà già prima dell’epidemia per la riduzione o assenza di reddito. Valutiamo: RISTRETTEZZA, POVERTA’

  1. Psicologici. Paura della povertà o di non riuscire a sfamare o sfamarsi nell’immediato o in un prossimo futuro. Paura del contagio. Paura di venire ricoverati in ospedali potenzialmente infetti. Paura di essere intubati. Paura che un proprio caro possa ammalarsi o possa morire, paura per gli anziani ed i bambini. Paura di ricoverarsi per altre cause o di partorire. Paura di morire in tempi rapidi. Paura per le persone care che vivono in altre città con molti più casi di contagio e relativa morte. Paura di essere veicolo inconsapevole del contagio verso persone care. Paura dei genitori di figli piccoli, di doversi separare da loro in caso di quarantena. Valutiamo infine: PAURA, PANICO, TRISTEZZA, PREOCCUPAZIONE, DEPRESSIONE, RABBIA, INCERTEZZA DEL FUTURO.


 


LA DATA SCELTA


Per poter avere a mia disposizione anche lo strumento interpretativo fornitoci dalle case astrologiche e dalle quattro angolarità (cosa impossibile quando si esamina un periodo storico ed un ambito geografico troppo ampi) mi sono preso la licenza di scegliere io stesso una data ed un luogo precisi su cui lavorare. Fatte queste premesse, ho deciso di assegnare la data di questo tema astrologico al 27 marzo 2020 ore 18,30 di Roma. In questa data il Papa ha impartito la benedizione urbi et orbi a tutto il pianeta. Vista l’eccezionalità storica di un rito religioso di massima importanza e solennità, destinato a momenti di rara drammaticità della storia della Terra, ho ritenuto quel momento la ufficializzazione davanti al mondo intero di un avvenimento davanti al quale anche i più scettici hanno dovuto prendere atto di un problema che sta mettendo alle corde la nostra vita storica, scientifica, sociale e morale.



NOTE


Ho inserito nel tema astrologico anche la Luna nera (Lilith), il Nodo lunare ed i pianeti Urano, Nettuno e Plutone che con il lento incedere nel cielo astrologico caratterizzano epoche e periodi storici con le loro peculiari energie. Il sistema di domificazione scelto solo per consuetudine è quello definito Placidiano. Le case astrologiche sono state sottolineate per meglio evidenziarle nel testo. Alcuni termini utilizzati appartengono necessariamente ad un modo di esprimersi caratteristico del linguaggio astrologico e comune a molti testi sull'argomento.



 


CONFIGURAZIONE DELLA CARTA CARTA NATALE


Osservando la carta natale del 27 marzo 2020 ore 18,30 di Roma, possiamo notare in generale:


- tre raggruppamenti di pianeti e cioè quattro nella 4°casa estesa sul segno del Capricorno e in minima parte anche sull'Acquario.


- Tre pianeti e la Luna nera tra 5° e 6°casa su Pesci ed Ariete.


- Tre pianeti in 8°casa in Toro.


- Ascendente (AS) in Bilancia.


- Discendente (DS) in Ariete.


- Imocielo (IC) coincidente alla cuspide della 4°casa in Capricorno.


- Mediocielo (MC) in Cancro.



Le figure planetarie, i segni e le case coinvolti occupano il versante destro dell’oroscopo, assegnando già la prima indicazione: le tematiche riguardano problemi che si distaccano in parte dal nostro manifestarci personale, investendo anche il nostro rapporto con gli altri e con la collettività.





Molto genericamente possiamo dire che il versante superiore riguarda aspetti per lo più pratici e materiali,






mentre quello inferiore riguarda aspetti mentali ed emozionali.




 

LA BENEDIZIONE DEL PAPA


Riguardo al rito solenne svoltosi in Vaticano, vediamo che la manifestazione esteriore espressa dall’AS (ascendente), riguarda un contesto che rimanda alla giustizia, all'equilibrio, alla pace, alla concordia e ad una grande bellezza anche esteriore, che è appunto la basilica di S. Pietro. Infatti l’AS lo troviamo in Bilancia, domicilio di Venere, che si trova anche ben domiciliata in Toro. Ma questa magnificenza è solo il velo dorato che è apparso agli occhi del mondo. Quello che invece costituisce la sostanza pratica dell’avvenimento, sia pur nascosto dalla bellezza esteriore del contesto (AS), lo troviamo al DS (discendente) con una Luna Nera forte di angolarità, congiunta al Sole e in Ariete. La luce del Sole in esaltazione risulta comunque adombrata dalla presenza incombente (la Luna Nera). Infatti ricordiamo bene l’angosciante sirena dell’ambulanza che ha coperto il suono delle campane di S. Pietro, sporcando proprio il momento topico della benedizione. Una coincidenza che ha riempito di sgomento molti degli spettatori.


La figura del Papa, rappresentato per consuetudine dal pianeta Giove, è sistemata o meglio incastrata in una inconsueta congiunzione a quattro pianeti. Inutile dire che Giove è in caduta nel segno e subisce l’effetto di pianeti considerati affliggenti come Plutone, Marte e Saturno. In effetti ricordiamo la costante espressione cupa e preoccupata del Papa, oltre al suo aspetto di vecchio zoppicante ricurvo su se stesso.


La coesistenza di Marte e Plutone, entrambi signori dello Scorpione, congiunti nella stessa casa e nello stesso segno, genera certamente uno stato d’animo di preoccupazione. Non sappiamo mai come reagire all'energia scorpionica, perché ci spaventa il concetto di morte che porta in se stessa il seme di una nuova germinazione. Forse dovremmo solo cercare di non reagire, senza neanche provare a contrastarla. Non dovremmo leggerla come forza nemica e distruttiva, ma come energia rigeneratrice. Rimuovere la materia organica in putrefazione dal terreno, significa togliere l’humus che farà germogliare le nuove piante. Questa crisi mondiale dovrà essere sfruttata soprattutto dalle prossime generazioni, come momento di fermentazione di nuovi atteggiamenti, nuovi ideali e nuovi orizzonti. Da un substrato di decomposizione, cresceranno nuovi ricchi germogli. Sfruttiamo quindi a nostro vantaggio questo momento difficile. Sarà dura, anzi durissima, ma se amiamo i nostri figli ed amiamo Dio, lavoriamo di più su noi stessi, sull'amore, sulla giustizia, sulla pace e su una tecnologia sana e veramente al servizio degli uomini. Coltivo per passione le piante acquatiche e posso dirvi che il fiore più bello, quello del Loto, emerge nella sua magnificenza da un substrato fangoso nero e fetido, frutto della macerazione di sostanze morte. Sappiamo che il fior di loto rappresenta simbolicamente la purezza spirituale ed energetica dei nostri chakra.


Premesso questo a proposito del Papa e del rito della benedizione, vediamo il contesto generale che ha causato la crisi mondiale da Coronavirus, mantenendo la data di Roma come nascita ufficiale.


 

LA CASA OTTAVA


Cominciamo dall'alto e guardiamo il segno del Toro in 8°casa.




La 8° casa si riferisce alla morte ed alla fine di tutte le cose. Credo che, situata nel Toro, non si riferisca propriamente alla morte fisica ma alla fine della “solita vita”: stop ad una serena routine quotidiana fatta di consuetudini, piaceri gastronomici e sessuali. Il Toro è anche attento al risparmio domestico e all'accumulo del giusto denaro per una vita decorosa, denaro che comincia a mancare perché l’economia famigliare e commerciale sta entrando in crisi. Una Luna esaltata e una Venere in domicilio mitigano in parte il problema e questo corrisponde al vero. Infatti al momento ci sono ancora scorte di denaro in banca, ci sono tutti i generi alimentari disponibili nei supermarket e tutti stanno facendo dolci e focacce nelle loro case, per riempire il tempo della permanenza forzata in casa. Questa capacità lenitiva di Venere e Luna non è detto che duri ancora a lungo, considerando che si tratta di pianeti veloci nel cambiare posizione nell'oroscopo.


Ma Urano nella 8°casa ci indica un momento storico in cui ci si sente minacciati da avvenimenti imprevedibili nell'ambito della vita materiale (Toro). Urano in 8°casa riferisce anche di lutti improvvisi che possono mettere a dura prova il nostro equilibrio psichico e togliere rapidamente tutte le speranze. Urano (che subisce anche due aspetti negativi di quadratura da pianeti ben messi come Marte e Saturno) condiziona negativamente Luna e Venere a lui vicini. Per fortuna Urano è in caduta e non esprime la sua massima forza.


Infine, se vediamo il significato dell’8°casa nel sistema delle case derivate noteremo:


-come 3° della 6°: tam tam mediatico di notizie sulla malattia e di ciò che serve per trasmettere la malattia: infatti per evitare il contagio è necessario osservare quelle ristrettezze poco piacevoli di cui parlavamo. La 3°casa della 6° (e cioè l’8°casa radix) ci indica anche malattie che si spostano (Mercurio) oltre il luogo di origine, indica ancora come viene intesa la malattia dalla gente; infine indica il mezzo di locomozione per i malati, cioè l’ambulanza (dicono che nel silenzio di Milano, le sirene sono un sottofondo costante che spinge tutti ancora più dentro le loro case);


-come 4° della 5°: la fine delle cose piacevoli;


-come 6° della 3°: malattie di familiari stretti (fratelli, cugini, zii, amici intimi);


-come 12° della 9°: la frequentazione piacevole tra conoscenti, ora intesi dalle autorità sanitarie come possibili nemici nascosti da evitare. Questa casa derivata indica anche gli ospedali maggiori (le grandi cliniche di oggi) ma anche e addirittura i lebbrosari durante l’altra grande epidemia.


 

LA POLMONITE VIRALE


Guardiamo ora il segno dell’Ariete che inizia in 6°casa:





Ci troviamo in una angolarità che dà forza ad un aspetto di congiunzione stretta tra Sole e Luna Nera. In Ariete il Sole è in esaltazione e dovrebbe esprimere la manifestazione di se stessi anche in modo esagerato. Se il Sole è vita, la Luna Nera congiunta sta creando problemi proprio alla nostra manifestazione vitale positiva e propositiva. Problemi per la nostra creatività e per la sicurezza nelle nostre capacità di riuscire a dare una direzione vincente alla nostra vita. La forza dirompente arietina si manifesta quindi in modo alterato, sotto forma di infezioni e forti febbri. Il sistema immunitario nell’astrologia medica, è assegnato proprio al segno dell’Ariete oltre che allo Scorpione. Se pensiamo che ci troviamo in 6°casa, quella della malattia, possiamo capire che il fulcro della malattia, intesa in senso medico stretto, si trova proprio in questa congiunzione tra Sole e Luna Nera posizionati quasi al centro del segno dell’Ariete. Il segno esprime la sua forza piuttosto fuori controllo non solo per l’esaltazione del Sole, ma anche per l’esaltazione del suo signore Marte (anche lui infezione, infiammazione ed ipertermia) in Capricorno.


Esaminando ancora la 6° casa, quella che rimanda alla malattia ma anche alla vita quotidiana, ai gesti ed alle consuetudini domestiche e rassicuranti, vedremo il pianeta Nettuno forte in domicilio nel segno dei Pesci. Qui appare in modo chiaro l’aspetto psicologico della situazione creata dal Coronavirus. Nettuno è relazionato alla profondità della mente, a quello che volontariamente non riusciamo a controllare, perché situato nel nostro inconscio e ne abbiamo in genere poca conoscenza. Questa crisi sta tirando fuori pensieri ed emozioni con cui non ci siamo confrontati in precedenza, anche a causa della poca conoscenza che abbiamo di noi stessi. La conseguenza si chiama Paura e Preoccupazione declinate in tutti i modi. Nettuno trova sostegno o meglio sostiene lui stesso la situazione descritta nel punto B, con un aspetto di sestile con Venere e Luna in 8°casa.


Importantissima è la posizione di Mercurio che si trova in Acquario ed assume il compito di messaggero di informazioni alla grande comunità (Acquario) anche per mezzo della tecnologia (Acquario) ma purtroppo, trovandosi in caduta, assolve a questo compito in modo imperfetto e fuorviante. Vediamo tutti l’enorme quantità di messaggi e videochat che riempiono le giornate, le notizie riversate a tutte le ore dalla televisione ed i numerosi personaggi che, anche sul web, si presentano come portatori di nuove ed alternative verità scientifiche. Una enormità di messaggi contrastanti che confondono ancora di più la mente delle persone. Il non sapere genera Paura ed ecco il legame di congiunzione tra Mercurio in Acquario (informazione e idee della comunità) e Nettuno in Pesci (paure consce ed inconsce).


Se vediamo il significato della 6°casa con il sistema delle case derivate noteremo:


come 11° della 8°: tutto quello che può favorire la morte (sappiamo infatti che la paura genera modificazioni fisiologiche che diminuiscono le difese immunitarie, creando i presupposti di non guarigione). La morte in questo contesto potrebbe essere intesa anche in senso non fisico ma della dignità, serenità e gioia dell’animo (“Morti dentro”). Una lettura più moderna della 11° casa (dell’Acquario) potrebbe parlarci anche di sistemi tecnologici come web, telefonia e televisione come vettori di paura e quindi “amici” della morte.


 

I QUATTRO DELL’AVE MARIA


Guardiamo ora la situazione relativa alla 4°casa che copre metà segno del Capricorno e metà segno dell’Acquario.




Saturno si trova domiciliato al limite tra i due segni di cui è signore e si lega in congiunzione stretta con Marte esaltato in Capricorno, con Plutone e con Giove in caduta. Si tratta in effetti di una congiunzione a quattro insolita e che funge da reattore ed amplificatore del problema legato al tipo di patologia trattato, di un problema emozionale e psicologico e di un problema sociale e comportamentale .


Giove congiunto a Marte potrebbe indicare una predisposizione alla febbre non controbilanciata dalle capacità governatrici e risanatrici di un Giove in caduta. Indica anche il prevalere di una forza aggressiva marziana su di una benefica, organizzativa e pianificante gioviniana. Infatti sentiamo spesso ripetere dalle autorità che “siamo in guerra” o almeno questa è la nostra sensazione.


Marte esaltato congiunto ad un Saturno forte in genere è considerato un aspetto nefasto per la salute e la tranquillità. In astrologia medica potrebbe anche predire i presupposti di una “brutta morte”. La vecchia astrologia classica infatti indicava questi due pianeti col nome di malefici.


Marte esaltato conferisce forza a Plutone (morte e rigenerazione). La morte delle nostre origini, delle nostre radici storiche, sia pur drammatica, indicata dalla 4°casa, sembra essere un passaggio obbligato per la rinascita di una nuova umanità con valori che si spera migliori, con abitudini e tradizioni più consone e funzionali all’equilibrio spirituale e materiale dell’intero pianeta.

In astrologia medica questa congiunzione correla anche con febbri virali di notevole violenza. Lo stesso Plutone nel Capricorno indica un rischio generico di malattie virali.


Quando Plutone si congiunge a Saturno può indicare reazioni violente ad una situazione grave, una rivolta verso le regole e l'autorità della legge (sperando che questo non avvenga). Potremmo ipotizzare una protesta accesa ed al limite della legalità da parte di chi ha subito le maggiori perdite in campo affettivo ed economico. Una classe di nuovi poveri, non abituati alle ristrettezze, potrebbe emergere con tutta una serie di problematiche di ordine pubblico e di legalità (rivolte di piazza, lavoro nero, furti e rapine, delinquenza comune e organizzata, sfruttamento dei più deboli, truffe).


Riassumendo, la complessa configurazione della 4°casa, che indica gli antichi valori tramandati (positivi e negativi), le nostre origini, i presupposti che hanno determinato, nel bene e nel male, quelli che siamo, il nostro legame con lo stato e le istituzioni, tale configurazione, dunque, potrebbe indicare un cambiamento brusco e violento, causato da una patologia virale. Le conseguenze di tale cambiamento potrebbero incidere sui vertici religiosi e politici, rappresentati da un Giove claudicante e sofferente, così come appaiono sia il Papa che lo Stato, quello Stato che non riesce a gestire la crisi sociale e sanitaria, ed è ormai in caduta di valori e credibilità.


 

LA NASCITA DI UN UOMO NUOVO


Il valore evolutivo di quanto sta succedendo lo potremmo ritrovare non solo nelle capacità purificatrici e rigeneratrici plutoniche in 4°casa, ma anche nel Nodo lunare posto proprio nel segno opposto e che identifica anche la 4°casa e cioè il Cancro, forte della sua angolarità di MC.




Se la tradizione astrologica conferisce al segno del Cancro funzioni legate non solo alla maternità e gestazione, ma anche alla digestione, possiamo sperare che quello che ora sta succedendo al genere umano potrà essere in qualche modo digerito con le energie del segno. Forse una razionalizzazione logica potrebbe avvenire nel segno che segue lo spostamento del Nodo lunare e cioè i Gemelli con il lavoro del suo signore Mercurio, dinamico e capace di alleggerire gli aspetti più duri da sopportare. Il Nodo lunare ci indica i valori nuovi sui quali bisognerà lavorare e che saranno quelli della 9°casa e cioè quelli lontani dalla materialità. Con la forza, l’energia e il desiderio di allontanarsi dalla base, ampliando la propria visione esistenziale


Si intravede un percorso evolutivo rappresentato dal fluire verso l’alto della situazione descritta nella 4°casa e quindi dalle origini dell’IC verso il MC.





Il Nodo lunare in Cancro (gestazione ed incubazione delle nuove istanze) potrebbe portare col tempo alla nascita di un uomo diverso, speriamo più spirituale ed in armonia “ecologica” col pianeta (9°casa).


 

POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA SITUAZIONE



La quadrupla congiunzione in Capricorno e Acquario inizierà a cambiare assetto nel mese di Aprile con l’allontanamento di Marte. Ne resteranno “solo” tre ma sono ancora troppi.


Giove continuerà ad essere ancora condizionato a fasi alterne da Saturno e Plutone fino a febbraio del 2021, quando la congiunzione si romperà completamente. Immaginiamo una automobile Ferrari: anche se perde un cilindro, è pur sempre una Ferrari.


Nettuno con la sua lentezza resterà nei Pesci ancora per tantissimo tempo. Forse i postumi di questo “spavento” collettivo saranno dimenticati ma resteranno inconsciamente depositati nella memoria collettiva per intere generazioni, sia pure filtrati ed elaborati da nuove reali ed effimere certezze. La paura che la minaccia del Coronavirus possa rimanere incombente nella gente, sia pure a cicli di recrudescenza legati alla difficile eradicazione totale, durerà ancora molto a lungo. Potrebbero anche verificarsi nuove pandemie.


Per quanto riguarda Mercurio diciamo che continuerà a fare Mercurio: veloce, intelligente o retrogrado e spesso bugiardo, influenzerà gli eventi, anche epocali, per brevi momenti ed in modo sempre diverso.


La Luna Nera uscirà dal segno dell’Ariete solo a novembre. Potremmo aspettarci quindi, se non una riduzione della virulenza in senso medico, perché le caratteristiche genetiche del virus, per quanto mutevoli, difficilmente diventeranno meno patogene, perlomeno una migliore gestione da parte della comunità sociale e medica del pericolo di contagio e di malattia. Potrebbero anche essere scoperti nuovi e più efficaci farmaci, test di laboratorio e strategie comportamentali che cambieranno la nostra percezione della pericolosità della malattia. Potrebbe anche verificarsi un semplice (e ahimè! temporaneo) ma sostanziale alleggerimento della diffusione del virus dovuto al rialzo termico estivo. Sono solo ipotesi e considerazioni che potrebbero essere smentite facilmente e che esulano dalle cause, più o meno chiare, all'origine del tutto e degli effetti, più o meno voluti e prevedibili. Parlo di vaccinazioni massive e controllo delle azioni della popolazione mondiale, le cui finalità sono ancora da chiarire.


Il Nodo lunare lascerà il segno del Cancro e si sposterà in Gemelli nel mese di maggio. Si troverà in buona compagnia del signore del segno, e cioè Mercurio, e di Venere retrograda ma pur sempre Venere. Questi due pianeti avranno un ‘aspetto di quadratura con Nettuno in Pesci, segno che una certa paura, tradotta con la voce “prudenza”, continuerà a caratterizzare l’azione di stimolo e ricerca evolutiva di ognuno di noi, dopo la fase acuta della pandemia.


La futura presenza del Nodo nord in Gemelli sembra essere propizia alla continuazione del processo iniziato. Qui potranno coesistere la capacità di confronto e condivisione con gli altri, sia sul piano dell’azione e divulgazione della conoscenza, che su quello del recupero di una leggerezza e gioia di vivere, piani non più separati ma comunque vissuti con una certa cautela.








SINGLE POST

BACK